globe

Inizio

Parlaci di te

** inserire la PEC e/o il Codice Destinatario (Codice Univoco) per la fatturazione elettronica

Ordine

Prodotto
Prezzo IVA inclusa
Totale    
Termini e Condizioni
Coupon
APPLICA
Acquista

Ti stiamo indirizzando al pagamento...

site_builder

Ben fatto!
L'ordine è stato correttamente inserito.
Lo Staff PromoBulls è già al lavoro per soddisfare le tue esigenze.
Ti abbiamo inviato un'email con tutti i dettagli.
Per qualsiasi necessità non esitare a contattarci.
A presto.

Ops...
Si è verificato un errore durante il pagamento
Per qualsiasi necessità non esitare a contattarci

Le 10 regole per scrivere articoli di blog efficaci

Nato come diario personale online, il blog è diventato uno strumento ampiamente usato a livello professionale per comunicare con i propri clienti e potenziali tali attraverso la redazione di articoli, immagini, video e podcast in modo più o meno continuativo nel tempo. Per questo il blog è prima di tutto un’opportunità da sfruttare per rispondere alle domande intrinseche ed estrinseche del proprio pubblico di riferimento. Ma il web richiede un approccio consapevole verso i contenuti. Bisogna approfondire gli argomenti che si padroneggiano davvero e non cadere nella tentazione, talvolta consigliata da “guru del content marketing”, di dispensare un contenuto al giorno per essere presente ─ anche quando non si ha nulla da dire ─ per far numero, per mantenere un riflettore acceso sulla propria figura professionale (o più probabilmente sul proprio ego).

Non limitarti a leggere queste 10 regole, ma mettile in pratica: otterrai riscontri positivi per il tuo business.


1) Definisci l’argomento del tuo articolo

Prima di iniziare a scrivere, comincia con il buttare giù le idee prendendo spunto dalla vita reale, cioè da tutte quelle situazioni che hai visto sorgere nel corso della tua attività e che ritieni possano essere utili per i tuoi clienti. In questo modo riuscirai non solo a dimostrare la tua professionalità e la tua esperienza, ma sarai in grado di rispondere tempestivamente a esigenze reali, offrendo ai tuoi clienti un tipo di supporto mirato e personale. Più sarà interessante l’argomento che sceglierai e maggiore sarà l’occasione di fornire delle risposte utili (e ricercate), che potrai arricchire con slide, video, audio, questionari, eccetera.

2) Definisci il contesto

Per definire il contesto dovrai chiederti innanzitutto chi vedrà il contenuto. Il chi è la domanda principale senza la quale non potrai approfondire il dove, il come, il quando e il perché dovrebbero leggere il tuo articolo di blog. Tieni a mente queste informazioni o segnatele su un quaderno, imparerai a riconoscere quelle che sono le urgenze – percepite e non – dei tuoi clienti, ovvero le domande ricorrenti che vengono poste a te o a cui puoi dare davvero risposta. Con la scrittura di articoli di blog efficaci non diventerai necessariamente un supereroe per i tuoi clienti, ma avrai modo di ottenere maggiore credibilità e autorevolezza nel tuo campo, dimostrando di essere aggiornato e competente.

3) Definisci lo scopo finale

Dietro ogni articolo deve esserci un obiettivo: cosa vuoi che faccia il lettore quando avrà terminato di leggere? Imposta uno scopo chiaro. Devi avere in mente quali azioni vorresti che il tuo lettore, cliente o spettatore dovrebbe compiere leggendo i tuoi articoli. Se riesci a definire almeno 3 cose chiare e inequivocabili che il tuo cliente dovrà sapere o approfondire leggendo i tuoi contenuti, allora potrai invitarlo a compiere un’azione proponendogli quella che viene definita CTA (call to action).

Definisci lo scopo del tuo articolo e concludi con una call to action chiara e precisa.

4) Pensa alla reale utilità per il lettore

Se vuoi avere seguito e non “visualizzazioni e basta” , dovrai proporre ai tuoi lettori qualcosa di utile e gratuito. La maggior parte degli italiani conosce Salvatore Aranzulla. Perché? Perché gli articoli del suo blog sono utili. Mettiamo il caso che tu debba resettare il tuo smartphone Android e non sappia come fare. Dovresti andare su Google, digitare “come resettare Android” e finiresti per leggere uno dei tutorial di Aranzulla che, passo passo, di offre una soluzione pratica e subito applicabile. Devi diventare l’Aranzulla del tuo settore. È importante che tu sappia quali sono le cose che insegni attraverso i tuoi contenuti e come questi possono essere d’aiuto per chi li leggerà. Dovrai diventare un punto di riferimento nel tuo settore anche attraverso la fruizione e condivisione degli articoli presenti tuo sito web

5) Scegli un titolo chiaro e preciso

Talvolta scrivere il titolo giusto è più complesso che scrivere l’intero articolo. È la prima cosa che i lettori leggeranno e quella che dovrà far presa sin da subito per la possibile corrispondenza con la risposta o l’esigenza cercata. Il titolo dovrà essere attraente perché è quello che determinerà il click nel tuo sito o meno, e specifico perché è facile che l’argomento sia stato già trattato da altri prima di te. In questo articolo ti offriamo un approfondimento per imparare a creare dei titoli originali ed efficaci.

6) Scegli immagini e video di qualità

Viviamo in una società dove la scrittura è sempre più sintetizzata e ridotta per dare spazio alle immagini, ai video e ai suoni con cui poter trasmettere in modo più veloce e emozionante quanto si desidera condividere. Nel tuo blog non dovranno mancare questi elementi con cui narrare e raccontare in modo piacevole quelli che sono i tuoi servizi, i tuoi prodotti o semplicemente le tue opinioni. Di seguito ti consigliamo alcuni siti, gratuiti o a pagamento, in cui approvvigionarti dei contenuti multimediali migliori:
Adobe Stock (a pagamento)
123rf (a pagamento)
Freepik (gratuito)

Ricorda: in questo mondo così distratto non hai chance se non riesci a catturare l’attenzione per qualche istante

7) Costruisci la struttura di ogni articolo in 7 step

Un articolo efficace è un articolo ben strutturato: parte con un’introduzione, espone un contenuto e propone una soluzione a conclusione. Prova a seguire questi punti per i tuoi articoli e verificane l’efficacia a partire dal primo lettore, te stesso:

► Piccolo spoiler
► Accenna di cosa parlerai
► Esamina il problema 
► Fai immedesimare il lettore al problema. Spiega perché lo coinvolge 
► Offri la tua soluzione 
► Spiega in che modo la tua soluzione è differente 
► Aggiungi, laddove possibile, storie vere o altri elementi di credibilità
► Indica quale sarà il prossimo passo da compiere (call to action)

8) Scrivi in modo semplice, sempre di più 

Non accontentarti della prima versione dei tuoi articoli, prima di pubblicarli rileggili più volte e cerca di essere il più possibile diretto e semplice. Evita troppi i tecnicismi e preferisci le spiegazioni alla portata di tutti. Vai a caccia di refusi, di errori grammaticali, imposta gli accenti correttamente e le maiuscole là dove servono. Un articolo ricco di errori denota noncuranza e superficialità, qualità negative che è meglio tenere lontano dal tuo brand.


9) Pianifica la pubblicazione

“Non ho tempo per scrivere un blog”
Voglio raccontarti la storia del taglialegna. La conosci?
Fa più o meno così: un uomo forte e grosso aveva urgente bisogno di denaro, così chiese lavoro al proprietario di un bosco. “10 monete per ogni albero abbattuto” aveva sentenziato questi. L’uomo si fece i suoi conti e capì che doveva abbattere almeno 5 alberi al giorno per 10 giorni consecutivi se voleva ottenere la somma di cui aveva necessità. Un progetto ambizioso, ma forte com’era avrebbe potuto farcela. Così l’uomo diventò un taglialegna. Il primo giorno riuscì ad abbattere 7 alberi e fu felicissimo, poi 5, poi 3, poi 2 e alla fine, benché lavorasse con lo stesso impegno e la stessa forza del primo giorno, non fu in grado di abbattere un solo albero. Accecato dalla rabbia iniziò a bestemmiare e a battere con la sua accetta con tutta la forza che aveva in corpo. In quel momento passava per il bosco un vecchio saggio che lo sentì imprecare. “Che succede buon uomo?” gli chiese. “Non mi rallentare vecchio, non vedi che non posso fermarmi?” grugnì il taglialegna. “Eppure è ciò che dovresti fare” sentenziò il vecchio divertito. “Ma cosa dici? Non ho tempo di fermarmi, la mia produzione è scesa drasticamente e non capisco il perché”. Il saggio fece un sorriso e disse “se ti fossi fermato avresti potuto affilare la tua lama. Da quanto tempo non lo fai?” L’uomo capì.
Se sei un libero professionista oberato dai mille impegni, se stai soffocando sotto il peso di quelle responsabilità che solo chi è intestatario di una partita iva conosce, beh, dovresti fermarti ad affilare la tua ascia perché è proprio così che otterrai maggiori risultati in minor tempo. Fermandoti. Dedica uno o due sabati al mese alla scrittura di un articolo. Crea un tuo calendario editoriale e definisci la cadenza con cui dispensare contenuti utili.

10) Condividi, veicola e (se vuoi) sponsorizza

Il tuo articolo è scritto, ora devi veicolarlo al pubblico. Puoi utilizzare i social network e la messaggistica. Nei nostri blog le notifiche push sono integrate, quindi i clienti che ti stanno seguendo riceveranno automaticamente una notifica ogni qual volta pubblicherai un articolo. Figo, no? Ma potresti anche inoltrarlo tramite broadcast whatsapp (qui ti spieghiamo come), tramite email e – ovviamente – condividendolo sui social network. Se l’argomento è particolarmente interessante e vuoi ottenere maggiori risultati in tempi brevi puoi investire qualche euro in una campagna sponsorizzata. Potrai definire il pubblico più adatto a te nella zona geografica che preferisci. Nella sezione “corsi” del nostro sito, troverai qualcosa dei corsi che ti spiegano passo passo come fare. 


Diventa un punto di riferimento nel tuo settore

Applicando le 10 regole per scrivere articoli efficaci sul tuo blog, avrai modo di migliorare la tua presenza online e la tua reputazione nel tempo. I motori di ricerca analizzeranno la pertinenza dei contenuti rispetto all’interesse reale dei tuoi lettori e, se farai un buon lavoro, con costanza, vedrai che anche i tuoi articoli diventeranno ben indicizzati, poiché forniranno le risposte cercate e desiderate dai tuoi utenti.

Crea subito il tuo blog in modo facile e veloce.

Per ringraziarti di aver letto sin qui, clicca per creare il tuo blog e utilizza il codice Coupon BLOG10 e avrai uno sconto immediato del 10%.



Il fatto che tu abbia un blog non ti autorizza a scopiazzare i contenuti di altri autori. Se oggi non hai nulla di originale da dire la cosa migliore da fare è non dire niente… e fermarti a pensare.

Davide Di Berto
×